La diminuzione del rapporto vita fianchi non è un fenomeno moderno

Un team di ricercatori inglesi e francesi ha scoperto come lo stereotipo femminile abbia cominciato a cambiare già dal 15esimo secolo

Tutti i cambiamenti nel gusto e nella moda durante i secoli hanno avuto ripercussioni sugli standard a cui le donne sono sottoposte e negli ultimi 2500 anni si è notato un netto calo nel rapporto vita fianchi. Il modello di perfezione del corpo femminile è passato dalle veneri preistoriche dotate di enormi seni e fianchi larghissimi, alle odierne modelle dal profilo androgino e dalle curve inesistenti.

Il rapporto vita-fianchi femminileL’origine di questo cambiamento, lento ma inesorabile, è stata cercata dagli studiosi dell’Istituto di Scienze Evoluzionistiche dell’Università di Montpellier, in Francia, e da quelli della London School of Medicine, in Inghilterra. I due istituti hanno pubblicato la loro ricerca su PlusOne.

Lo studio è stato condotto misurando i rapporti tra fianchi, cosce e seni delle donne raffigurate in 160 quadri e 56 sculture e sottoponendo i vari modelli di fisicità al giudizio di 1.437 uomini nella fascia di età compresa tra 30 e i 40 anni. I canoni moderni invece sono stati calibrati sulle misure delle vincitrici dei concorsi di Miss Universo e Miss Mondo dal 1921 al 2014.

Queste misurazioni hanno mostrato come dal 15esimo secolo il rapporto vita fianchi abbia cominciato a ridursi, fino ad arrivare al 21esimo secolo dove il rapporto medio è sceso a 0.68. Solo dagli anni ’60 si sono riscontrati degli aumenti di questo dato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*