La manutenzione per allungare la vita al tuo casco

Il casco da moto viene visto, spesso, semplicemente come un accessorio. In realtà, esso è molto più che un semplice accessorio, perché rappresenta un elemento indispensabile – oltre che obbligatorio – in quanto protegge da incidenti e cadute, spesso salvandoci la vita.

Fermo restando questo necessario punto di partenza, non dobbiamo dimenticare che per molte persone il casco è anche un accessorio che può essere stilizzato dal punto di vista estetico e che può rappresentare il gusto e l’apprezzamento estetico di chi lo indossa: e se esistono persone a cui poco importa dell’elemento estetico, ne esistono anche tante altre che, invece, vanno alla ricerca di caschi aerografati o di persone disposte a personalizzare la parte estetica del loro casco da moto, segno evidente dell’interesse estetico che spesso ne vien fuori.

manutenzione del cascoQuando parliamo di caschi ed altri accessori, spesso dimentichiamo una parte molto importante, che è quella relativa alla cura stessa del casco: infatti, un casco da moto può essere soggetto alle intemperie ed all’usura, oltre che al consumo dovuto al trascorrere del tempo, e per questo motivo è bene averne cura, dimostrando attenzione ed interesse anche alla sua stessa manutenzione.

Che non significa solo prestare attenzione a come e a dove poggiamo il nostro casco da moto, e quindi agli atteggiamenti che potrebbero essere sbagliati, ma anche a come puliamo oppure a come teniamo il nostro casco: viene da sé che la manutenzione è necessaria per allungare la vita al tuo casco da moto.

Ma cosa significa esattamente manutenzione? Prima di tutto, significa pulizia: infatti, per continuare a mantenere elevate le sue caratteristiche di qualità e di sicurezza, un casco deve essere anche perfettamente pulito, sia all’interno che nella sua stessa superficie esterna.

La pulizia esterna del casco da moto prevede un approfondita pulizia della visiera, che va effettuata sempre utilizzando un panno adatto a superfici delicate; non dimentichiamo, infatti, che quella parte potrebbe essere soggetta a graffi, motivo per cui l’attenzione non è mai troppa.

Si può quindi utilizzare un panno per parti delicati ed inumidirlo con acqua tiepida e sapone neutro, e passarlo delicatamente sul casco: è bene, tuttavia, che il panno non sia di quelli che lasciano pelucchi, per evitare un aspetto estetico sgradevole.

Se però il casco è parecchio sporco, è bene smontare la visiera e immergerla in acqua e sapone neutro, per evitare che un detergente troppo aggressivo possa rovinarla. Tutta la parte esterna va lavata con prodotti specifici, oppure, in assenza di questi ultimi, con un panno e con acqua e sapone neutro.

Se gli interni sono amovibili, è necessario lavarli con uno spray apposito e lasciare agire il prodotto fino all’indomani; anche in questo caso esistono prodotti specifici a questa funzione. Se, invece, è possibile rimuovere gli interni, essi possono essere tolti dal casco e lavati a mano, utilizzando sempre un prodotto specifico laddove possibile.

Articolo redatto in collaborazione con: http://www.caschimoto.net/.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

*